A volte devi dire di "no"

Intraprendere un percorso di miglioramento personale, significa anche imparare a dire "no" in determinate situazioni.
Dire “no” ad una richiesta che non desideriamo soddisfare è difficile, specialmente se chi ce lo chiede è una persona cara o qualcuno di molto insistente, o entrambe le cose.
Invece, decidere quali sono gli obiettivi che intendi perseguire e quali sono le cose che sei disposto a fare e quali no, è un passo in avanti sulla strada del tuo percorso verso felicità e saggezza.
Ma allora, come comportarsi davanti a richieste pressanti che non desideriamo esaudire? Come affrontare la paura di deludere l’altro? La sua reazione offesa e delusa a causa del rifiuto?
Bisogna scindere le due cose: la tua paura di deludere è un aspetto che riguarda solo te, la reazione offesa del tuo interlocutore è invece un problema suo.
Infatti, chi ti chiede qualcosa è una persona in stato di bisogno, spesso focalizzata solo sulla propria necessità. In qualche modo ha deciso che la soluzione dei suoi problemi sta all’esterno, in quello che ti chiede, e che sarai proprio tu a dargliela. Cerca la soluzione dei suoi problemi all’esterno, con così tanta forza che non accetta il rifiuto.
Però, la sua reazione emotiva, le sue aspettative, sono un problema suo; sono una costruzione mentale sua, una sua responsabilità.
Se tu ritieni giusto aiutarlo, naturalmente fallo. ma se per qualsiasi motivo non puoi o non ritieni giusto farlo, non devi farlo. Rimanere centrato significa restare coerente con la tua intenzione, qualsiasi siano le pressioni che vengono dall’esterno. Le reazioni del tuo interlocutore vanno accolte con compassione, ma non con compartecipazione.
Mantenendo stabilità emotiva e forza interiore, invece, puoi spiegare con calma le tue ragioni e incoraggiare la persona a trovare un’altra soluzione.
Potrebbe avere effetti migliori di quelli che ti immagini.
Prima di tutto per te, perché avrai mantenuto la coerenza con i tuoi principi, calma e centratura e sarai riuscito ad affrontare costruttivamente una situazione complessa.
In secondo luogo avrai offerto al tuo interlocutore un’altra possibilità, un nuovo punto di vista, un’occasione per imparare: qualcosa di sicuramente molto più prezioso di qualsiasi richiesta. Infatti, dove sta scritto che fare il bene di qualcuno significa solo accontentarlo? Da nessuna parte.
Non sempre desideriamo quel che è giusto per noi, non sempre quello che crediamo di volere con tutta l’anima è quello che realmente ci serve. Nel tuo “no”, detto anche a qualcuno che ami, potrebbe esserci una preziosa lezione per il tuo interlocutore.
Un nuovo stimolo, un modo diverso di affrontare le cose… un universo infinito!
“Sì”, non è sempre la risposta giusta, ma è molto spesso la più facile, quella che genera meno complicazioni. Per questo saper dire i giusti “no” è così importante.

Fabrizio - Benessere Mentale





No response to “A volte devi dire di "no"”

Posta un commento

CREA IL TUO CONTO ONLINE FACILE, CONVENIENTE, SICURO E GRATIS:

Effettua la registrazione a PayPal e inizia subito ad accettare pagamenti con carta di credito.

IL VIDEO DELLA SETTIMANA