Rappresentazioni Mentali

La nostra mente è in grado di riportarci in uno stato d’animo, semplicemente ricordando un'esperienza passata che ci ha provocato quello stato d'animo.
Inconsciamente è qualcosa che sapevamo già. Chissà quante volte abbiamo consigliato a qualcuno di “distrarsi un po’” o di “pensare a qualcosa di diverso”: sapevamo che il “cambiare pensieri” avrebbe cambiato lo stato d’animo di quella persona. Questa è una prima importante caratteristica della nostra mente, apparentemente banale e scontata, ma della quale è fondamentale prendere piena consapevolezza.
E’ anche scontato dire che un’esperienza imbarazzante archiviata nella nostra mente può condizionarci e limitarci nelle scelte future. Supponiamo che in passato abbia provato imbarazzo mentre cercavo di dichiararmi ad una donna: la prossima volta che tenterò un approccio col genere femminile sarò probabilmente condizionato dalla passata esperienza negativa e ciò potrebbe, con molta probabilità, aprire le porte ad un nuovo fallimento.
E’ quindi cosa saggia “dimenticare alla svelta” le esperienze negative che ci limitano e ci condizionano. 
Un modo per farlo è operare sulle submodalità: nella maggior parte delle persone ridurre la dimensione delle immagini mentali e allontanarle provoca automaticamente una “riduzione” dell'intensità emotiva associata all’esperienza.
Allora l’esercizio da fare è molto semplice: rivivi nuovamente l’esperienza imbarazzante, ma questa volta rimpicciolisci le immagini che ti scorrono nella mente. Rendile piccole, ma non fino al punto da renderle indistinte. Al tempo stesso cerca di allontanarle, cioè di non tenerle in primo piano, ma di spostarle più in profondità nel tuo “campo visivo mentale”. Infine prova ad agire sui colori: rendi le immagini più scure o più sfocate.
Che effetto ti fa rivivere l’esperienza in questa nuova forma? E’ veramente molto probabile che la sensazione di imbarazzo che prima avevi rivissuto, sia completamente scomparsa rivivendo l’esperienza con le nuove submodalità.
Prova a "riavvolgere il nastro" e rivivi di nuovo l’esperienza con le nuove submodalità. Poi fallo ancora una volta, in modo da dare alla tua mente la chiara istruzione di archiviare quell’esperienza con un “set” diverso di submodalità.
Ciò che mi preme dimostrare è che noi abbiamo la possibilità di controllare a piacimento le nostre rappresentazioni interne e le sensazioni ad esse associate. Abbiamo la facoltà di liberarci delle noste paure e di amplificare le nostre virtù, semplicemente trasformando le proprietà delle immagini e dei suoni archiviati nella nostra mente
E’ un percorso che spero possa affascinarti come ha affascinato me.

Fabrizio - Benessere Mentale




No response to “Rappresentazioni Mentali”

Posta un commento

CREA IL TUO CONTO ONLINE FACILE, CONVENIENTE, SICURO E GRATIS:

Effettua la registrazione a PayPal e inizia subito ad accettare pagamenti con carta di credito.

IL VIDEO DELLA SETTIMANA