Pensare troppo è male!

Pensiero normale significa concentrazione, significa abbracciare la realtà nel suo insieme appunto poiché non ci si fissa su un particolare. Se ci si ferma ad osservare una foglia si perde di vista l'albero intero, se ci si ferma a parare un colpo, il secondo ci colpirà sicuramente, se ci si fissa su qualcosa quindi, si perde di vista la realtà nel suo insieme.
Per raggiungere tale stato ci sono due vie: la prima si serve di tecniche di meditazione come concentrarsi sull'addome, la pratica della serietà, il controllo del respiro, o, seguendo il principio "chiodo schiaccia chiodo", concentrarsi sul pensiero di svuotare la mente.
Questa prima via è detta inferiore e nociva perché è solo propedeutica e serve al raggiungimento dello stato mentale normale. Da sole queste pratiche sono dannose perché si basano sulla fissazione circa un preciso oggetto del pensiero.
La seconda via è quella migliore poiché giunge a liberare la mente dal morbo della fissità in questo modo: non avere preoccupazione di liberare la mente. In questo che è lo stato ultimo di consapevolezza, il guerriero agisce come un principiante, cioè istintivamente, senza pensare alle tecniche, secondo la concezione orientale di ciclicità per cui l'inizio è la fine e viceversa. Il fine di questa condizione mentale è abbracciare la realtà nel suo intero.
Vuoi un aiutino? CLICCA QUI

Fabrizio - Benessere Mentale





No response to “Pensare troppo è male!”

Posta un commento

CREA IL TUO CONTO ONLINE FACILE, CONVENIENTE, SICURO E GRATIS:

Effettua la registrazione a PayPal e inizia subito ad accettare pagamenti con carta di credito.

IL VIDEO DELLA SETTIMANA